Convegno Scientifico "Futuro e speranze del bambino e del giovane con diabete mellito" 10 giugno 2016

L'AGDM onlus è lieta di invitarvi venerdì 10 giugno 2016 alle ore 17.00 al Convegno Scientifico dal tema "Futuro e speranze del bambino e del giovane con diabete mellito" presso Grand Hotel Rinascimento a Campobasso.

Saranno presenti:

dr. A. Cabras - Presidente della Federazione Nazionale Diabete Giovanile (F.D.G.)

dr. D. Iafusco - Ricercatore Confermato del Centro di Riferimento Regionale di Diabetologia Pediatrica "G. Stoppoloni" Seconda Università di Napoli

dr.ssa S. Di Vincenzo - Dirigente Medico U.O.C. Diabetologia - Endocrinologia dell'Ospedale "Cardarelli" di Campobasso

dr. A. Liguori - Young Leader e West Europe's Sub Regional Manager for I.D.F. (International Diabetes Federation) e Presidente ANIAD (Associazione Nazionale Italiana Atleti Diabetici) Campania

La partecipazione al Convegno è gratuita.

Articoli pubblicati - Convegno Scientifico "Lo Stato dell'Arte della Ricerca e Nuove Tecnologie per i Giovani Diabetici"

Un Mondo di Italiani

 

Diabete giovanile, diagnosi, cura, prevenzione, nuove scoperte. Se ne è parlato alle Cupolette

di Dalna Gualtieri - 

Diabete mellito di tipo 1 e le tecnologie del trattamento, la produzione ectopica dell’ormone ipoglicemizzante, la cura insulinica. Se ne è parlato sabato scorso, presso le “Cupolette” (CB), in un dibattito che ha coinvolto grandi esperti, sulla cura, la diagnosi e l’insorgenza del diabete giovanile. Presentate le nuove tecnologie della ricerca nel campo.

(UNMONDODITALIANI - UMDI) “Lo Stato dell’Arte della Ricerca e Nuove Tecnologie per i Giovani Diabetici”, il titolo del dibattito avvenuto sabato 16novembre presso l’hotel “Le Cupolette” (CB) di Vinchiaturo, grande presenza di pubblico.

L'organizzazione è stata curata dall’Associazione Giovani Diabetici Molisani(A.G.D.M. onlus) con il patrocinio della Regione Molise, della Federazione Nazionale Diabete Giovanile (F.D.G.) e dell’Azienda Sanitaria Regionale Molise (A.S.Re.M.).

L’incontro è avvenuto a partire dalle 9:30. Il dibattito si è incentrato sulle cause, sulle cure disponibili e sulle nuove tecnologie che ruotano intorno alla diabetologia pediatrica ed adulta, con l’obiettivo di approfondire la patologia ed il modo per attutirne e risolverne dove è possibile gli effetti.

La presenza dei rappresentanti che operano, a vario titolo, nel settore ha permesso di offrire una vasta panoramica sulla malattia e lo stato della ricerca attuale. La produzione ectopica dell’ormone ipoglicemizzante, la cura insulinica, le tecnologie nel trattamento del diabete mellito di tipo 1: sono stati questi alcuni dei temi affrontati in occasione dell’incontro.

Ci si è quindi riuniti per dialogare sul trattamento della malattia autoimmune, toccando i punti nevralgici che la ricerca sta portando avanti per capire sempre di più le cause che originano il diabete e le possibili cure.

L’evento si è aperto con gli interventi del Presidente dell’A.G.D.M., C. Venditti, delVice Presidente Giunta Regionale, Dott. M. Petraroia, del Direttore Generale A.S.Re.M., Dott. A. Percopo, e del Presidente della F.D.G., Dott. A. Cabras. Hanno partecipato alla discussione il Primario U.O.C. Neonatologia e Pediatria dell’Ospedale “Cardarelli” di Campobasso, Dr. V. Santillo, e le Responsabili DiabetologiaPediatrica rispettivamente dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e dell’Ospedale molisano, Prof.ssa A. Franzese e Dr.ssa M. Camarca. Quest’ultima è stata anche Responsabile scientifico del Covegno. Erano presenti, infine, il Ricercatore del Dipartimento Scienze Biotecnologiche Medico Chirurgiche dell’Università “La Sapienza” di Roma, Prof. V. Cardinale, il Medico strutturato Centro di Diabetologia Pediatrico dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Dr.ssa E. Mozzillo, e il Dirigente Medico U.O.C. Diabetologia-Endocrinologia dell’Ospedale campobassano, Dr.ssa S. Di Vincenzo che ha illustrato, nel suo intervento, il passaggio dalla Diabetologia Pediatrica a quello dell’Adulto.

Al termine del convegno ai partecipanti è stato rilasciato, a richiesta, un attestato di partecipazione.

 

 Pubblicato Giovedì, 21 Novembre 2013 16:05

 Scritto da Redazione

 

Si è concluso con grande partecipazione il Convegno Scientifico, dal titolo "Lo Stato dell'Arte della Ricerca e Nuove Tecnologie per i Giovani Diabetici", organizzato dall'Associazione Giovani Diabetici Molisani (A.G.D.M. onlus) con il patrocinio della Regione Molise, della Federazione Nazionale Diabete Giovanile (F.D.G.) e dell'Azienda Sanitaria Regionale Molise (A.S.Re.M.).


L'incontro è avvenuto il 16 novembre, a partire dalle 9:30, presso l'Hotel Residence "Le Cupolette" di Vinchiaturo. Il dibattito si è incentrato sulle cause, sulle cure disponibili e sulle nuove tecnologie che ruotano intorno alla diabetologia pediatrica ed adulta, con l'obiettivo di approfondire la patologia ed il modo per attutirne e risolverne dove è possibile gli effetti.
La presenza dei rappresentanti che operano, a vario titolo, nel settore ha permesso di offrire una vasta panoramica sulla malattia e lo stato della ricerca attuale. La produzione ectopica dell'ormone ipoglicemizzante, la cura insulinica, le tecnologie nel trattamento del diabete mellito di tipo 1: sono stati questi alcuni dei temi affrontati in occasione dell'incontro.
L'evento si è aperto con gli interventi del Presidente dell'A.G.D.M., C. Venditti, del VicePresidente Giunta Regionale, Dott. M. Petraroia, del Direttore Generale A.S.Re.M., Dott. A. Percopo, e del Presidente della F.D.G., Dott. A. Cabras. Hanno partecipato alla discussione il Primario U.O.C. Neonatologia e Pediatria dell'Ospedale "Cardarelli" di Campobasso, Dr. V. Santillo, e le Responsabili Diabetologia Pediatrica rispettivamente dell'Università degli Studi di Napoli Federico II e dell'Ospedale molisano, Prof.ssa A. Franzese e Dr.ssa M. Camarca. Quest'ultima è stata anche Responsabile scientifico del Covegno. Erano presenti, infine, il Ricercatore del Dipartimento Scienze Biotecnologiche Medico Chirurgiche dell'Università "La Sapienza" di Roma, Prof. V. Cardinale, il Medico strutturato Centro di Diabetologia Pediatrico dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, Dr.ssa E. Mozzillo, e il Dirigente Medico U.O.C. Diabetologia-Endocrinologia dell'Ospedale campobassano, Dr.ssa S. Di Vincenzo che ha illustrato, nel suo intervento, il passaggio dalla Diabetologia Pediatrica a quello dell'Adulto.

 

Inizio attività Diabetologa Pediatra presso l'U.O. di Diabetologia Pediatrica dell'Ospedale "Cardarelli" di Campobasso

Lunedì 12 agosto 2013 ha preso servizio presso l'Unità Operativa di Diabetologia Pediatrica dell'Ospedale "Cardarelli" di Campobasso la nuova diabetologa pediatra Dott.ssa Maria Erminia Camarca.

La Dottoressa è a completa disposizione per visitare i bambini e i ragazzi, anche di maggiore età.
 
Potete contattare la Dott.ssa Camarca telefonando al Reparto di Pediatria dell'Ospedale "Cardarelli" di Campobasso ai numeri 0874.409272 e 0874.409396.
 
 
 

16 novembre 2013 - Convegno Scientifico "Lo Stato dell'Arte della Ricerca e Nuove Tecnologie per i Giovani Diabetici"

L'Associazione Giovani Diabetici Molisani (A.G.D.M. onlus) è lieta di invitarvi al Convegno Scientifico "Lo Stato dell'Arte della Ricerca e Nuove Tecnologie per i Giovani Diabetici" sabato 16 novembre 2013 alle ore 9.30 presso l'Hotel "Le Cupolette" a Vinchiaturo (CB).

Campo Scuola 2013

Campo Scuola: apprendimento e divertimento per giovani diabetici molisani
di Antonella Leonardi

Educare all'autogestione della malattia, questo lo scopo dell'AGDM onlus (Associazione Giovani Diabetici Molisani), fondata nel 1994, che parteciperà sei giorni, a partire dal 30 Giugno, al Campo Scuola organizzato dalla F.D.G. Sarda (Federazione Nazionale Diabete Giovanile) a Orosei (Nu) con bambini e adolescenti diabetici molisani. L'incidenza del diabete mellito di tipo 1, in cui vi è una carenza assoluta di insulina, è elevata in Sardegna ed è in costante aumento anche nel Molise, soprattutto nei giovani al di sotto dei quindici anni. È importante quindi promuoverne l'informazione, l'istruzione e l'educazione alimentare e sanitaria. I giovani insulino-dipendenti saranno accompagnati da un'infermiera e una volontaria dell'Associazione molisana e saranno istruiti da un'équipe medica sarda per tutta la durata del campo. Lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche, il tutto per stimolare all'autocontrollo e alla prevenzione delle complicanze della malattia. Quella del campo di istruzione è solo una delle attività inerenti questa patologia giovanile che l'Agdm si impegna ad organizzare annualmente: Convegni Scientifici, Corsi, Campagne di Educazione Sanitaria nelle scuole elementari e medie, serate di beneficenza per raccogliere fondi per la ricerca completano il quadro. Tra le iniziative per chi ha carenza assoluta di insulina, l'Associazione gestisce anche due attività presso l'Ospedale "A. Cardarelli" di Campobasso: dal 2000 la Ludoteca "Oasi del Gioco", per tutti i bambini dai tre ai dodici anni; dal 2005 l'Asilo Nido "Aslandia", per quelli dai tre mesi ai tre anni. Se è vero che "il diabete è una malattia da combattere, conoscere e con cui imparare a convivere", allora è innegabile e lodevole il contributo quotidiano dell'AGDM onlus a migliorare le condizioni socio-sanitarie di coloro che ne sono affetti.

Articoli in evidenza

  • 1
  • 2
AGDM - pubblicazione dei Contributi Pubblici ricevuti - anno 2020 Lunedì, 27 Dicembre 2021 16:41
Pubblicazione delle...
AGDM onlus - pubblicazione dei Contributi Pubblici ricevuti - anno 2019 Lunedì, 27 Dicembre 2021 16:38
Pubblicazione delle...
PIANO VACCINI DIABETICI Mercoledì, 24 Febbraio 2021 18:12
I DIABETICI DI TIPO 1 OVER...